Ultima modifica: 6 ottobre 2013
Informativa privacy

Informativa privacy

Si informano gli interessati che in questa istituzione scolastica vengono effettuati trattamenti di dati personali relativi a:

  • alunni iscritti;
  • genitori/affidatari degli alunni;
  • personale dipendente con contratto TI o TD o di progetto;
  • membri degli organi collegiali d’istituto;
  • soggetti esterni con i quali la scuola intrattiene rapporti:

a) di fornitura di beni e/o servizi;

b) di collaborazione inter-istituzionale;

c) in regime di convenzione o accordo di rete;

d) di partecipazione e comunicazione istituzionale.

Indice

Scarica il documento

INFORMATIVA-PRIVACY
Titolo: INFORMATIVA-PRIVACY (314 clicks)
Etichetta:
Filename: informativa-privacy-2.pdf
Dimensione: 179 KB

1) PRINCIPI ISPIRATORI

2) TIPOLOGIE DEI DATI E RELATIVE FINALITÀ

3) NECESSITÀ E FINALITÀ DEI TRATTAMENTI E FONTI NORMATIVE

4) ACQUISIZIONE DEI DATI

5) MODALITÀ DI TRATTAMENTO

6) DIRITTI DELL’INTERESSATO

1) PRINCIPI ISPIRATORI

Tutti i trattamenti effettuati in questa istituzione scolastica sono ispirati ai seguenti principi generali:

  1. necessità: tutti i trattamenti e le tecnologie impiegate sono organizzati in modo da ridurre al minimo l’utilizzazione dei dati personali e identificativi e, tutte le volte che é possibile, viene fatto ricorso a dati anonimi o modalità che permettano di identificare l’interessato solo in caso di necessità;
  2. finalità: i dati trattati e i relativi trattamenti sono acquisiti ed effettuati esclusivamente per le finalità istituzionali della scuola;
  3. liceità;
  4. correttezza;
  5. lealtà;
  6. sicurezza e protezione;
  7. trasparenza.

Torna all’indice

2) TIPOLOGIE DEI DATI E RELATIVE FINALITÀ

Le tipologie dei dati trattati sono le seguenti:

I) dati personali ordinari relativi alle categorie di interessati di seguito riportate:

a) Alunni:

  • dati anagrafici, di frequenza e di percorso scolastico;
  • dati di profitto relativi agli esiti didattici;
  • dati di profitto e di status trattati nell’ambito di rilevazioni campionarie condotte dallo I.N.VAL.S.I. o altri enti, nazionali o internazionali, che collaborano col MIUR.

I predetti dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori, per l’iscrizione, il percorso scolastico, le valutazioni e i monitoraggi di profitto e i rapporti scuola famiglia; l’eventuale rifiuto al conferimento dei predetti dati potrebbe determinare il mancato accoglimento dell’iscrizione o compromettere l’erogazione dei servizi scolastici.

b) Genitori/affidatari o tutori legali:

  • dati anagrafici;
  • dati reddituali e di status limitatamente a:
  • casi di erogazioni di contributi, agevolazioni e/o precedenze etc;
  • rilevazioni campionarie condotte dallo I.N.VAL.S.I. o altri enti, nazionali o internazionali, che collaborano col MIUR;

I predetti dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori; l’eventuale rifiuto al conferimento dei predetti dati potrebbe determinare il mancato accoglimento dell’iscrizione o compromettere l’erogazione dei servizi scolastici, l’erogazione di contributi e agevolazioni, i monitoraggi di profitto e i rapporti scuola famiglia.

c) Personale dipendente o contrattualizzato:

  • dati anagrafici;
  • dati afferenti allo stato giuridico ordinario inclusi i dati riferiti al trattamento economico;
  • dati relativi ad attività esterne autorizzate.

I predetti dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori; l’eventuale rifiuto al conferimento dei predetti dati potrebbe invalidare assunzioni e contratti e/o convenzioni, ritardi nello sviluppo professionale e difficoltà nel trattamento economico etc.

d) Membri degli OO.CC.:

  • dati anagrafici e elettorali;
  • dati presenti nelle verbalizzazioni relative a pronunciamenti, dichiarazioni, votazioni etc.;

I predetti dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori, per il funzionamento degli OO.CC., le convocazioni, etc.; l’eventuale rifiuto al conferimento dei predetti dati potrebbe determinare l’invalidità delle elezioni e nomine dei rappresentanti e delle deliberazioni.

e) Soggetti esterni:

  • dati anagrafici o riferibili alla ragione sociale o all’appartenenza ad enti, amministrazioni, imprese, etc.;
  • dati contenuti in offerte, transazioni economico-commerciali, etc.;

I predetti dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori, per la regolarità dei rapporti inter-istituzionali, delle acquisizioni di beni e servizi e i relativi pagamenti e della comunicazione esterna e scuola-famiglia; l’eventuale rifiuto al conferimento dei predetti dati potrebbe determinare l’invalidamento dei contratti di fornitura e difficoltà nei pagamenti e nelle comunicazioni interistituzionali.

II) dati personali di tipo sensibile relativi a:

a) alunni:

  • assenze per motivi di salute (recanti la sola prognosi, con esclusione della causa specifica dell’assenza),
  • condizioni di disabilità o disturbi,
  • opzioni riguardanti l’I.R.C. o attività alternative,
  • appartenenze etniche, etc.

Tali dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori, per le giustificazioni delle assenze, l’erogazione dei benefici previsti dalle leggi 104/1992 e 170/2010, eventuale trattamenti d’emergenza, richieste di cibi particolari per gli utilizzatori della mensa scolastica, controlli e ogni altra esigenza particolare derivante da condizioni di salute; organizzazione didattica e le previsioni in materia di integrazione interculturale;

b) personale dipendente:

  • assenze per motivi di salute (recanti la sola prognosi, con esclusione della causa specifica dell’assenza),
  • maternità,
  • condizioni di disabilità propria o di famigliari assistiti,
  • richieste di cibi particolari per gli utilizzatori della mensa scolastica,
  • opzioni sindacali, etc.

Tali dati sono essenziali e, conseguentemente funzionalmente obbligatori, per le giustificazioni delle assenze dal servizio previste dai vigenti contratti collettivi di lavoro, l’erogazione dei benefici previsti dalle leggi 104/1992, esoneri da talune attività, trattamenti particolari, controlli, godimento dei diritti in capo ai rappresentanti sindacali etc.

L’eventuale rifiuto al conferimento dei predetti dati sensibili potrebbe compromettere l’erogazione di servizi alla persona, la tutela della salute e dei diritti, l’attribuzione di facilitazioni, precedenze. etc.

III) dati particolari, coerenti con le finalità formative della scuola, comprendenti riprese foto o video degli alunni e/o del personale, sia a carattere didattico che nell’ambito di eventi speciali quali

tornei, premiazioni, gemellaggi, conferenze, visite di soggetti esterni, attività giornalistiche, inaugurazioni, festeggiamenti etc. Il conferimento di tali è a carattere volontario subordinato a specifica autorizzazione.

Torna all’indice

3) NECESSITÀ E FINALITÀ DEI TRATTAMENTI E FONTI NORMATIVE

Come già specificato al punto 1, tutti i trattamenti sono effettuati unicamente per le finalità istituzionali sopra richiamate ed in ottemperanza a prescrizioni normative o su richiesta dell’interessato; le predette fonti normative sono:

  1. NORME SPECIFICHE IN MATERIA DI TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
  • D.L.vo 196/2003;
  • DM 7/12/2006, n.305: regolamento recante identificazione dei dati sensibili e giudiziari trattati e delle relative operazioni effettuate dal MIUR, in attuazione degli articoli 20 e 21 del D.L.vo 30/6/2003, n. 196, recante «codice in materia di protezione dei dati personali»;
  • legge 300/1970 in modalità combinatoria col D.L.vo 165/2001 e successive modifiche e integrazioni;
  • D.L.vo 297/94 (testo unico pubblica istruzione) e successive integrazioni e modificazioni;
  • contratti nazionali e integrativi/decentrati di lavoro;
  • D.P.R. 249/1998 (statuto dello studente) e successive modifiche e integrazioni;
  • DI 44/2001: regolamento di contabilità;
  • CCNL.
  • L. 300/1970 (comprendente norme sulla partecipazione sindacale);
  • L. n° 104/92 (legge quadro sulle disabilità);
  • L. n° 170/2010 (disturbi specifici dell’apprendimento);
  • L. 121/85 (insegnamento religione cattolica) ed altre norme relative ad accordi bilaterali fra lo stato italiano e rappresentanze di altre confessioni religiose;
  • D.L..vo 151/2001 (tutela maternità/paternità);
  • CCNL per le parti concernenti i diritti sindacali.
  1. NORME DI STATUS
  • legge 300/1970 in modalità combinatoria col D.L.vo 165/2001 e successive modifiche e integrazioni;
  • D.L.vo 297/94 (testo unico pubblica istruzione) e successive integrazioni e modificazioni;
  • contratti nazionali e integrativi/decentrati di lavoro;
  • D.P.R. 249/1998 (statuto dello studente) e successive modifiche e integrazioni;
  • DI 44/2001: regolamento di contabilità;
  • CCNL.
  1. NORME “SENSIBILI”
  • L. 300/1970 (comprendente norme sulla partecipazione sindacale);
  • L. n° 104/92 (legge quadro sulle disabilità);
  • L. n° 170/2010 (disturbi specifici dell’apprendimento);
  • L. 121/85 (insegnamento religione cattolica) ed altre norme relative ad accordi bilaterali fra lo stato italiano e rappresentanze di altre confessioni religiose;
  • D.L..vo 151/2001 (tutela maternità/paternità);
  • CCNL per le parti concernenti i diritti sindacali.

Torna all’indice

4) ACQUISIZIONE DEI DATI

L’acquisizione dei dati avviene:

  • per fornitura diretta da parte dell’interessato tramite istanze, comunicazioni, dichiarazioni,consegna diretta etc.;
  • per trasmissione da parte di altre amministrazioni o soggetti esterni.

Torna all’indice

5) MODALITÀ DI TRATTAMENTO

Il titolare del trattamento è l’I.C. “S. Canevari” di Viterbo, ubicato in via C. Cattaneo n° 5/7, rappresentato legalmente dal dirigente scolastico; i trattamenti sono effettuati esclusivamente da “incaricati”; gli incaricati sono:

  • assistenti amministrativi, per i dati trattati nell’ambito delle attività di competenza della segreteria scolastica;
  • tutti i docenti, per i dati di frequenza, percorso e di profitto degli alunni;
  • i membri degli OO.CC., per i dati trattati nell’ambito delle sedute collegiali.
  • I predetti incaricati operano sotto il coordinamento, la supervisione e la vigilanza di “responsabili”.

I responsabili sono:

  • D.S.G.A., per i dati di competenza della segreteria, reperibile presso l’ufficio di segreteria ubicato presso la sede centrale in via C. Cattaneo n° 5/7;
  • docenti fiduciari dei plessi, per i dati trattati dai docenti, reperibili presso i rispettivi plessi/sedi.

Tutti i trattamenti sono effettuati mediante elaborazioni su supporto cartaceo o informatico; i predetti supporti sono custoditi:

  • nell’archivio storico;
  • nell’archivio corrente;
  • sulle memorie, interne e esterne, dei PC della scuola abilitati ai predetti trattamenti;
  • in cassaforte di sicurezza.

I dati trattati possono essere:

  1. portati a conoscenza dei responsabili e degli incaricati sopra indicati;
  2. comunicati, nei casi previsti o espressamente autorizzati dall’interessato a:
  • altre scuole;
  • uffici ministeriali centrali e/o decentrati;
  • uffici e/o servizi pubblici territoriali: ASL, uffici dell’economia e del lavoro, INPS, EE.LL. etc.;
  • OO.CC. territoriali o nazionali;
  • OO.SS. o associazioni professionali;
  • limitatamente ai dati di profitto e/o di status raccolti nell’ambito di rilevazioni campionarie, allo I.N.VAL.S.I. o altri enti, nazionali o internazionali, che collaborano col MIUR;
  • limitatamente ai dati conoscibili da chiunque e di pubblica utilità, quali organigrammi, referenti, fiduciari etc. al pubblico mediante:
    • avvisi pubblici;
    • pubblicazione sul sito web della scuola.

Gli esiti formali finali di profitto degli alunni vengono diffusi mediante pubblicazione, nei locali della scuola, di tabelle nelle quali è riportata esclusivamente la formula sintetica tecnica del risultato di scrutinio.

La comunicazione dei dati di profitto a soggetti diversi da quelli sopra elencati potrà avvenire esclusivamente nell’ambito delle previsioni di cui all’art. 96, comma 1 del D.L.vo 196/03 e su richiesta dei genitori/affidatari degli alunni.

La comunicazione di dati riferiti ad alunni o al personale, di tipo sensibile o comunque idonei a risalire al profilo comportamentale o di personalità o di status socio-economico, ove non è espressamente richiesta la denominazione per esteso, viene effettuata riportando la sola doppia iniziale del cognome e del nome.

Torna all’indice

6) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli interessati godono dei diritti di cui all’art. 7 del D.L.vo 196/2003, di seguito riportato:

Art. 7 Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

  1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
  3. a) dell’origine dei dati personali;
  4. b) delle finalità e modalità del trattamento;
  5. c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
  6. d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
  7. e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L’interessato ha diritto di ottenere:

  1. l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
  2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  3. l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

  1. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  2. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Torna all’indice

per il titolare del trattamento

il dirigente scolastico

prof. Giuseppe Guastini